Sarà a breve il nuovo parco di via San Gregorio a ridosso della stazione ferroviaria di corso Adriatico, a Borgata Paradiso. Il Parco costituisce un nuovo spazio verde di circa 11mila metri quadri direttamente connesso con la copertura pensile dell’edificio commerciale previsto. È caratterizzato da un’area rialzata che consente l’attraversamento dello spazio, il passaggio al parcheggio interrato e l’accesso diretto alla sopraelevata (e di conseguenza alla passerella di attraversamento del tracciato ferroviario. Gli accessi al parco sono disposti in corrispondenza dei principali attraversamenti pedonali che consentono l’ingresso agli edifici residenziali. La parte più vicina a via Vandalino è pianeggiante ed è caratterizzata dalla presenza di inserti di pavimentazione che assumono anche il ruolo di spazi di sosta ospitando delle sedute collocate all’ombra di filari di gelso. L’attraversamento del parco a partile da via Vandalino fino alla piazza sopraelevata dell’edificio commerciale è garantita da un percorso perdonale realizzato in cemento rigato, consentendo il passaggio delle biciclette e dei disabili. Inoltre quest’area è attraversata da un sistema di salite e gradini sul lato di via Riesi e via San Gregorio. Queste portano ad una piccola piazza da cui godere della vista del parco. La parte centrale del parco è costituita da un ampio spazio in cui sostare, sdraiarsi e prendere il sole. Presenti anche aree ombreggiate grazie alla presenza di numerosi gruppi alborei collocati geometricamente lungo le zone in pendenza. «La scelta delle specie vegetali, monospecifiche per tutto il parco – affermano l’assessore all’ambiente Federica Petrucci e l’assessore all’urbanistica Luigi Montiglio - fonda le sue radici nella tradizione storica del comune di Grugliasco quale protagonista nel campo della manifattura della seta. Un riferimento storico, ma che è ancora fortemente presente nella memoria degli abitanti più anziani». Non tutti sanno l’importanza delle bealere a Grugliasco. Proprio una di queste scorre ancora al di sotto della strada a nord della parte pianeggiante del parco. E proprio questo tipico canale agricolo verrà utilizzato per alimentare l’impianto di irrigazione per la nuova area verde di Borgata Paradiso.