MISURE DI SOSTEGNO VOLTE A CONTRASTARE LE CONSEGUENZE DELLA CRISI ECONOMICA PER I CITTADINI GRUGLIASCHESI.

Il Comune di Grugliasco nell’ambito delle iniziative attivate per fronteggiare la crisi occupazionale delle famiglie grugliaschesi ha previsto, nell’anno 2009, delle azioni di sostegno mediante l’erogazione di contributi ai lavoratori che hanno perso il lavoro nell’anno 2009 o che hanno avuto una riduzione di reddito, sempre nell’anno 2009, e che hanno un affitto o un mutuo da pagare per la casa di abitazione.

Le persone che si sono rivolte al Servizio Sicurezza Sociale per un appuntamento sono state n. 109:

- n. 85 hanno presentato domanda,

- n. 16 dopo le opportune verifiche non hanno presentato la domanda poiché non rientravano nei criteri,

- n. 7 non si sono presentati all’appuntamento fissato.

1. Misure adottate.

Con l’intento di rispondere ai bisogni dei lavoratori grugliaschesi in difficoltà occupazionale ed economica sono state adottate due misure straordinarie e temporanee, quali:

  • Tipologia A): Sostegno al reddito una-tantum per lavoratori in difficoltà occupazione, da parte del Servizio Sviluppo Compatibile;
  • Tipologia B): Sostegno al reddito una-tantum per il mantenimento dell’abitazione; da parte del Servizio Sicurezza Sociale.

I requisiti comuni richiesti per la partecipazione alle due misure riguardavano: la residenza nel Comune di Grugliasco, la cittadinanza, la non titolarità di diritti di proprietà (oltre la casa di abitazione per la tipologia B), l’assenza di altri sussidi straordinari per la grave crisi economica.

Per accedere alla misura Tipologia B) era necessario essere in possesso di un ISEE con valore inferiore ai € 21.000,00.

2. Risultati

1 - Analisi ed entità delle domanda.

Le domande presentate sono state n. 85, di cui n. 32 sono state accettate e n. 53 escluse.

Per quanto riguarda la composizione dei nuclei, n. 80 sono famiglie, di cui n. 64 hanno figli minori a carico, e n. 5 sono single.

Rispetto all’abitazione, il 64,71% delle famiglie è in affitto con un affitto mensile medio di € 330,00 mensili.

L’incidenza media dell’affitto rispetto al valore ISE dell’anno 2009 è del 40,76%.

Mentre la quota mensile media del mutuo per le famiglie proprietarie dell’abitazione, è pari a € 500,00. L’incidenza media del mutuo rispetto al valore ISE dell’anno 2009 è del 29,31%.

Il reddito familiare delle n. 85 famiglie nell’anno 2009 rispetto al 2008 ha subito una riduzione media del 21,22%, passando da € 19.066,03 dell’anno 2008 a € 15.020,44 dell’anno 2009.

2. - Analisi delle caratteristiche dei richiedenti non aventi titolo al contributo.

Le motivazioni di esclusione dei partecipanti sono state le seguenti:

  • n- 37 non hanno avuto una riduzione di valore ISEE superiore al 20% nell’anno 2009 rispetto all’anno 2008 (ISEE: indicatore della situazione economica equivalente, ) del nucleo, composta da redditi da lavoro, patrimonio immobiliare e patrimonio mobiliare);
  • n. 7 non hanno un’incidenza superiore al 24%, dell’affitto o dell’importo del mutuo annuo sul valore ISE dell’anno 2009 (ISE: indicatore della situazione economica del nucleo, composta da redditi da lavoro, patrimonio immobiliare e mobiliare);
  • n. 4 non hanno i requisiti di residenza prescritti dal bando;
  • n. 2 non hanno un contratto d’affitto o un mutuo sull’abitazione;
  • n. 2 hanno percepito nell’anno 2009 altri interventi di sostegno per la crisi;
  • n. 1 non ha presentato la documentazione necessaria per la valutazione della domanda.

I nuclei familiari esclusi hanno avuto le seguenti riduzioni di reddito:

  • tra 0% e 5% n. 23
  • tra 5,01% e 10% n. 7
  • tra 10,01% e 15% n. 9
  • tra 15,01% e 20% n. 5.

Il valore ISEE, relativo ai redditi del 2008, dei richiedenti esclusi è così articolato:

da € 0,00 a € 5.000,00 n. 17 nuclei

da € 5.000,01 a € 10.000,00 n. 23 nuclei

da € 10.000,01 a € 15.000,00 n. 8 nuclei

da € 15.000,01 a € 21.000,00 n. 5 nuclei

3) - Analisi delle caratteristiche dei richiedenti aventi titolo al contributo.

Le caratteristiche dei richiedenti aventi titolo al contributo non sono tanto difformi da quelle evidenziate dall’esame di tutte le domande.

I beneficiari sono 32, di cui 31 nuclei , di cui con figli minori n. 26, i single n. 1.

I richiedenti in affitto sono n. 20, mentre n. 12 abitano in casa di proprietà con mutuo da pagare.

L’affitto medio mensile è di € 445,00, mentre il mutuo medio sempre mensile è di € 586,00

Il valore ISEE, relativo ai redditi del 2008, dei richiedenti aventi titolo, è così articolato:

da € 0,00 a € 5.000,00 n. 7 nuclei

da € 5.000,01 a € 10.000,00 n. 13 nuclei

da € 10.000,01 a € 15.000,00 n. 11 nuclei

da € 15.000,01 a € 21.000,00 n. 1 nuclei

I beneficiari del sostegno al reddito hanno ricevuto un contributo differenziato sulla base della riduzione del reddito:

- n. 12 nuclei con una riduzione pari o superiore al 20%

- n.7 nuclei con una riduzione pari o superiore al 30%

- n. 13 nuclei con una riduzione pari o superiore al 40%

Il contributo medio erogato è stato di € 1.078,00.

Leave a Comment.