Congresso DS

Posted by

Ieri e l’altro ieri si è tenuto il Congresso dei DS Grugliaschesi, il congresso appunto della mia unione di appartenenza.
Il sabato pomeriggio ci sono stati gli interventi di presentazione della mozione, c’erano i miei carissimi amici Pietro Marcenaro e Marco Grimaldi a presentare rispettivamente la mozione Fassino ed Mussi, Quagliotti a rappresentare la mozione Angius. Subito dopo i loro interventi è cominciato il dibattito interno che è durato fino alla domenica, giorno di votazioni. Arrivo subito al risultato, la mozione Fassino è quella che ha preso più consensi, seguita poi dalla mozione 3 di Angius e dalla Mozione 2 di Mussi.
Io personalmente ho votato la mozione 2, ovvero la mozione Angius per una serie di motivi che ora spiegherò.
Vedete, sono convinto che la politica vada rinnovata continuamente, sia a livello di risorse umane sia a livello di idee, oggi come oggi, parlare di partito democratico, non è una totale eresia, la gente ci chiede unità, ci chiede coesione e tutti questi partiti, o meglio micro partiti non rappresentano la strada giusta. Oggi nel centro sinistra troviamo i partiti dei DS, la Margherita, i Verdi, lo SDI, i comunisti italiani, rifondazione, l’italia dei valori e l’udeur. Tutti questi partiti, alla fine si assomigliano l’un l’altro per contenuti; il patito democratico di oggi invece va a fare una semplice somma, per il resto sbagliata, di DS e DL. Dico sbagliata perchè non sono così sicuro che i cattolici della margherita, più centristi che di sinistra resteranno nel PD assieme all’ala più a sinistra dei DS, ci saranno molti scontri e conflitti d’opinioni tali da dividere le varie componenti.
Il mio partito democratico invece è la somma non di due partiti ma di tutti quelli che hanno idee comuni, una casa dove possono coesistere diverse scuole di pensiero, diverse origini ed estrazione, ma con il comune interesse per il paese.
Odio fare le somme precise che non sono tali e, per dirla chiaramente, il mio partito democratico è un partito che fonde Tutti i DS, una parte della margherita, la più laica, tutto lo SDI, le componenti di Comunisti Italiani e di Rifondazione più moderate, l’intera Italia dei Valori ed i Verdi.
Questo è il mio partito democratico e mi pare che oggi le condizioni non ci siano ancora. Mentre la mozione Fassino dice: Avanti, domani facciamo il partito democratico, la Mussi dice: fermi tutti! il partito democratico non s’adda fare, la mozione Angius dice: Aspettate tutti un attimo, fermiamoci ancora un po e cerchiamo di costruire questo grosso contentitore con criterio, usando un metodo e cercando di accontentare tutti.
Oggi gli amici grugliaschesi della margherita, ci accusano di non voler fare il PD, di avere troppe mozioni e di fare una questione sul dove sedersi in parlamento.
Vorrei rispondere dicendo che questo matrimonio affrettato, ha gia deciso dove andare a vivere, accontentando sulo una parte, ovvero la Margherita, io che non ho le “comuni radici cristiane” (come scritto nel manifesto del PD) mi sento un po allo stretto all’interno del Partito Popolare e ritengo che casa mia sia il PSE ovvero il Partito Socialista Europeo e credo che la margherita, a differenza di quello che ha appena fatto, ovvero un congresso con una sola mozione, faccia meglio a chiedersi se veramente intende creare una coalizione con la sinistra DSe soprattutto su quali contenuti. Per questo ho votato la mozione Angius, perchè credo che stiamo accelerando troppo il passaggio tra DS e PD senza badare troppo ai contenuti ed al come farlo, per privilegiare appunto il FARLO!

3 comments

  1. Raffa, come ti ho già detto io sono nato comunista e sicuramente non muoio democristiano!!! Vaffanculo al partito democratico a dio e pure agli sbirri che ci stà sempre bene.

    NOI SULLA DIVISA CI SPUTIAMO E IN UN’ALTRO RACITI SPERIAMO!

Leave a Reply