Correre ai ripari

Posted by

Ci sono cose che non fanno assolutamente ridere, ad esempio questa sorte di dittatura bianca che limita la libertà dell’uomo, la libertà dell’essere. Una legge, che scritta, riletta, presentata ed approvata in poche ore. Nemmeno fossimo in guerra! La costituzione è filosovietica, Eluana tutto sommato sta bene e può avere figli! Tutto questo mi rattrista, in che paese vivo? Forse è vero, abbiamo la classe politica che meritiamo, una popolazione attratta dall’effimero, dal falso, dall’apparenza, merita un simile papa, un simile premier, una simile classe politica. Non lamentiamoci quindi, anzi, proviamo a riderci sopra, magari con questa immagine simpatica del duo delle risate trovata sul blog del grande Vittorio  oppure con la precisa analisi del mitico Andrea, oppure decidiamo di fare qualcosa, di cambiare qualcosa, di impegnarci, in prima persona! Ammiro ed apprezzo Stefano, forse sarò ripetitivo e logorroico, però ammetto che lavorare in simili ambienti e situazioni non è semplice, il suo infatti è un gesto disperato, un gesto che sarà criticato dai più ipocriti, ma che invece raccoglierà favore e consensi delle tante persone che credono in una politica seria, una politica umana, una vera politica di Sinistra! Ricordo che per un attimo vorrei tralasciare quanto riguarda la storia della povera Eluana e vorrei tanto cercare di capire il METODO, non se la ragazza deve “vivere” o morire, vorrei solo analizzare il modo con cui questa storia è stata trascurata 4 anni fa da Berlusconi e ripresa ed elaborata nel giro di poche ore! Contro ogni parere della legge!

Leave a Reply