A Grugliasco il friday for future è tutti i giorni, tutto l’anno!

Posted by

«Finalmente la sensibilità ai temi ambientali sta crescendo sia a livello internazionale che nazionale; tuttavia occorre non dimenticare l’importanza delle azioni e degli input che vengono dati a livello locale, volti appunto a modificare le abitudini delle persone e quindi a creare stili di vita virtuosi che possano salvaguardare l’ambiente, contaminando altre realtà, fino a diventare prassi quotidiane». Così l’assessore all’Innovazione, Mobilità Sostenibile e Viabilità Raffaele Bianco spiega le ragioni che stanno alla base delle linee strategiche di un’Amministrazione Comunale da sempre molto attenta all’ambiente e che, in questi anni, ha sempre sostenuto la necessità di una mobilità sostenibile e di azioni volte a diminuire le varie forme di inquinamento, oltre all’implementazione del patrimonio verde e delle aree a parco fruibili da cittadini di tutte le età. Un grande lavoro di squadra che vede coinvolti tutti gli assessorati, coordinati tra loro dal Sindaco e dagli uffici tecnici.
Sul fronte della mobilità sostenibile e dell’attenzione alla qualità dell’aria, la Città di Grugliasco, oltre a essersi fatta promotrice del coordinamento degli orari e delle centraline di rilevazione dell’area metropolitana per consentire uniformità di provvedimenti sui blocchi alla circolazione per i veicoli in caso di superamento dei livelli di inquinanti, ha sostenuto e continua a sostenere forme alternative allo spostamento con i mezzi privati a motore. Le azioni sono molteplici:
– sostegno all’utilizzo dei mezzi pubblici con forme di sconto e contributo sia agli studenti che ai dipendenti comunali,
– stanziamento di fondi per il progetto “Bici per tutti” che prevede incentivi nell’acquisto della bicicletta e “Bogia” per chi si reca al lavoro sulle due ruote; dal posizionamento di tante rastrelliere in aree pubbliche,
– apertura di una ciclofficina popolare nata nell’attuale magazzino della R.E.G: “Rete Ecovolontari Grugliasco” che si avvale della collaborazione di alcuni volontari che voglio qui ringraziare. «L’obiettivo del progetto – spiega l’assessore Bianco – è di coinvolgere un gruppo di cicloappassionati che hanno voglia di dedicare un po’ del loro tempo libero di dedicarlo alla collettività e ai ciclisti meno esperti: per rimettere in sesto vecchie bici abbandonate nelle cantine, insegnare a riparare la camera d’aria, per raccogliere bici da prestare o regalare alle persone meno abbienti». Altre iniziative si stanno aggiungendo come l’imminente realizzazione di una “Bike Box” in via Da Vinci, una stazione coperta per 48 biciclette e l’implementazione delle piste ciclabili anche attraverso accordi con aziende e attività che intendono insediarsi sul territorio, prevedendo che, come opere a scomputo degli oneri di urbanizzazione, realizzino nuove piste ciclabili. E’ importante anche il monitoraggio del servizio di Trasporto Pubblico operato da Gtt, volto a verificare il rispetto degli orari e dei percorsi.
Un progetto molto ambizioso riguarda invece la realizzazione della seconda fermata ferroviaria cittadina all’altezza di via Crea, che consentirà a Grugliasco di essere l’unica città dell’area metropolitana, dopo Torino, ad avere due fermate ferroviarie in direzioni diverse  che si collegheranno con torino, l’una verso la val susa, l’altra verso l’ospedale di Orbassano.
 
Sul fronte del verde pubblico prosegue la realizzazione di nuovi parchi che possano essere utilizzati dai cittadini di tutte le età e per tutte le esigenze, con giochi per i bambini, ma anche palestre all’aperto, zone relax o pic nic, così come la piantumazione di nuovi alberi in relazione ai nati di anni in anno in città. Una politica in atto da molti anni che prosegue con soddisfazione.
 
Ma l’attenzione all’ambiente passa anche attraverso l’utilizzo di fonti di energia alternativa, grazie infatti al parco fotovoltaico installato su aree pubbliche, si riesce a generare energia pulita pari a ben 450 kilowatt, energia che invece si risparmierà grazie all’efficientamento energetico sia del palazzo comunale che delle scuole, dove sono previsti interventi per eliminare l’attuale dispersione energetica. Grazie alla costruzione del termodotto invece si riuscirà a recuperare il preziosissimo calore prodotto dal termovalorizzatore di TRM in modo da utilizzarlo per il teleriscaldamento. Un contributo al risparmio energetico, inoltre, sarà la sostituzione graduale delle lampade normali con quelle a led, che consumano meno e illuminano meglio.
E non è finita qui: l’amministrazione comunale si dimostra sensibile alla campagna generale di limitazione dell’uso della plastica attraverso diverse azioni concrete come l’eliminazione delle stoviglie monouso dalle mense scolastiche e l’acquisto di 2mila borracce distribuite agli studenti delle scuole grugliaschesi. 

Leave a Reply