GRUGLIASCO CONTRO IL TAGLIO ALLE CORSE DEI BUS 64 E 58 SBARRATO

Una lettera inviata all’Appendino per chiedere spiegazioni in merito al taglio di due linee di autobus che collegano Grugliasco a Torino. Questo il primo passo del sindaco Roberto Montà e dell’assessore alla mobilità Raffaele Bianco dopo essere venuti a sapere dai giornali che due linee di bus che servono la Città potrebbero veder ridotte le corse.

«Ci aspettavamo forme di concertazione – spiega il sindaco Montà – non decisioni unilaterali su un tema così importante come la mobilità. Tra l’altro decisioni che interessano alcune nostre borgate che hanno già problemi di collegamenti. È un fatto grave. Se c’è una riduzione di budget bisogna sedersi a un tavolo e vedere come fare per non penalizzare i cittadini».

«Speriamo che l’indiscrezione venga smentita – dice Bianco –, ma nell’ultimo Consiglio comunale di Torino l’assessore Lapietra avrebbe affermato che, oltre ad altre linee, anche il 64 ed il 58/ potrebbero subire tagli alle corse. Ma non sappiamo ancora di quale entità e a partire da quando».

“Qualora tali notizie fossero confermate – scrivono nella lettera inviata ieri, giovedì 21, alla sindaca di Torino Appendino – costituirebbero di fatto un vero e proprio “sgarbo istituzionale” poiché ne conseguirebbe di fatto una riduzione del servizio inducendo pesanti effetti anche sul territorio della città di Grugliasco che peraltro è totalmente all’oscuro di tali comportamenti». Non solo. «Ci piacerebbe sapere – aggiunge Bianco – su quali statistiche hanno deciso le riduzioni. Inoltre questi tagli di chilometri vanno a incidere su un contratto di servizio che abbiamo firmato. E noi non vogliamo ridurre la spesa se questo significa minori corse e quindi, di conseguenza, anche un maggior numero di auto in circolazione, con il relativo impatto ambientale che questo comporta».

SCARICA LA LETTERA

1 Comments

Leave a Comment.