L’Assessore dalla doppia verità

La settimana scorsa, sempre su questo blog, vi raccontavo della lettera che avevo mandato all’Assessore ai Trasporti del Comune di Torino, Maria Lapietra.
Avevo infatti letto su Repubblica Torino, che era in atto un Piano Segreto di tagli al Trasporto Pubblico Locale.
Ci mancherebbe, è una cosa legittima, sarebbe però utile concertare questa cosa e condividere la decisione con i territori. La linea 64, ad esempio, parte da Torino ed arriva a Grugliasco, il mio comune paga affinchè il bus passi.
Ieri l’assessore mi ha risposto con la lettera che trovate qui di seguito, sostenendo che le mie preoccupazioni sono solo voci giornalistiche.

Eppure qualcosa non torna, difficilmente i giornalisti si inventano simili notizie, oltretutto, questa volta, il giornalista avrebbe pure inventato delle precise linee di trasporto.
Non contento quindi, sono andato a cercare i verbali del Consiglio Comunale di torino del 18 Settembre.
Ebbene, l’assessore, in risposta ad una interrogazione del consigliere Claudio Lubatti, risponde, come da trascrizione, usando testuali parole: “adeguamento alla reale domanda del profilo orario del servizio invernale 
sulle linee automobilistiche ed in particolare…, gliele cito tutte, così poi non me lo 
richiede: 2, 18, 33, 49, 58 bis, 60, 63 bis, 64″.
Ora tutti sappiamo che quando si usa la parola adeguamenti in realtà significa tagli, detto ciò vorrei capire a quale delle due Maria Lapietra devo credere: quella che parla in consiglio e parla di tagli oppure a quella che mi manda una lettera e dice che non sono veri.
Vi terrò aggiornati.

Leave a Comment.