LSR

Posted by

«Anche se un Paese ha come politica ufficiale quella di non negoziare con i terroristi la realtà è ben diversa. Molti governi preferiscono agire in silenzio con denaro o riscatti pagati dai governi locali o dalle compagnie dei lavoratori rapiti. Israele ha proceduto regolarmente a scambiare prigionieri»
New York Times 25 marzo

Leave a Reply