Migliorare la qualità dell’aria senza uccidere il tessuto produttivo – AGGIORNAMENTI IN CORSO

Posted by

La mia richiesta sulle deroghe agli artigiani e agli ambulanti sono state ascoltate dalla Città Metropolitana.

Ieri mattina, infatti, il vicesindaco della Città Metropolitana Marco Marocco ha accettato la mia proposta fatta la settimana scorsa a tutela degli artigiani possessori di veicoli commerciali Euro3 diesel.

A questo punto, con ogni probabilità, il mio suggerimento proposto verrà confermato nell’ordinanza tipo sui provvedimenti antismog che entrerà in vigore a partire dal 15 di ottobre. La qualità dell’aria deve sicuramente migliorare e noi dobbiamo impegnarci a farlo rapidamente. I provvedimenti, però, devono andare di pari passo con l’attenzione per i lavoratori e per il tessuto produttivo del nostro territorio. Bloccare gli Euro3 commerciali sarebbe stato un provvedimento poco lungimirante, per questo motivo ringrazio il vicesindaco metropolitano Marocco che ha ascoltato le mie raccomandazioni.

Rispetto le indicazioni promulgate dalla Regione Piemonte, noi siamo stati più rigidi sulle tempistiche, ampliando gli orari dei divieti, sui livelli del semaforo, aggiungendone uno ed anche sulla modalità di rilevazione.
Si verificava, infatti, negli scorsi anni che, mentre a Torino le auto venivano bloccate, nel resto della provincia potevano circolare grazie alla migliore qualità dell’aria. Uniformando le centraline di rilevazione, avremo una soluzione omogenea, penalizzane per la provincia ma capace di garantire migliore applicabilità e migliori risultati.

16/10/2018
La Città Metropolitana ha fatto retromarcia rispetto la telefonata dell’8 Ottobre, di conseguenza, gli artigiani potranno muoversi, ma solo in certe determinate fasce orarie.
Una cosa, a mio avviso, un po’ limitativa…

Leave a Reply