Pillole di Finanziaria

Posted by

PENSIONI. Dal primo gennaio 2007 scatta un contributo di solidarietà sulle pensioni d’oro. Il contributo si applica sulle pensioni che superano complessivamente l’importo di 5000 Euro mensili. Il 3% viene calcolato sulla quota eccedente tale limite. 

LOTTA ALL’EVASIONE. Le maggiori entrate che arriveranno dalla lotta all’evasione verranno destinate alla riduzione delle tasse con una priorità per gli incapienti e le fasce di reddito più basse. 

PRECARI. Confermato il fondo ad hoc per la stabilizzazione dei lavoratori precari del settore pubblico. Nella bozza al maxiemendamento alla finanziaria, si mettono a disposizione 5 milioni di euro per il 2007 ma si dispone la possibilità di alimentare il fondo anche “da una somma pari al risparmio di interessi derivanti dalla riduzione del debito pubblico” grazie a una quota “fino al 5%” dei versamenti a titolo di dividendi derivanti da società pubbliche. 

I lavoratori con un contratto di lavoro a tempo determinato usufruiranno di una detrazione Irpef di almeno 1.380 euro. 

LIBRI SCOLASTICI. Gli alunni le cui famiglie versano in difficoltà economiche potranno usufruire di libri scolastici assegnati in comodato d’uso.
ROTTAMAZIONE. Confermati gli incentivi alla rottamazione delle auto e moto inquinanti nel maxiemendamento del governo. Ci sarà un contributo di 80 euro alla rottamazione dell’auto inquinante e un incentivo di 800 euro per l’acquisto di una nuova vettura euro 4 o euro 5, che beneficerà del bollo gratis per due anni. L’esenzione dal pagamento del bollo auto sarà di tre anni se la cilindrata della nuova auto sarà inferiore a 1.300 cc, ma il limite di cilindrata non sarà applicato alle famiglie numerose con almeno 6 persone. Chi rottamerà la vecchia auto senza acquistarne una nuova avrà un abbonamento annuale per l’autobus gratis. Incentivi ci saranno anche per la rottamazione di moto “euro 0” o “euro 1” e l’installazione di impianti a gpl e metano sulle vecchie auto. 

COMPENSAZIONI IVA. Il maxiemendamento depositato al Senato, modifica la tempistica delle compensazioni Iva. Secondo il testo dell’emedamento-fiume, infatti, i titolari di partita Iva «entro il quinto giorno precedente quello in cui intendono effettuare l’operazione di compensazione per gli importi superiori a 10.000 euro, comunicano all’agenzia delle entrate, in via telematica, l’importo dei crediti oggetto della successiva compensazione», e «la mancata risposta da parte dell’Agenzia delle entrate al contribuente entro il terzo giorno successivo a quello della comunicazione, vale come silenzio assenso». In uscita dalla Camera il provvedimento stabiliva il termine del 10 del mese per la richiesta e dava 5 giorni di tempo all’Agenzia delle entrate per decidere. 

TICKET AL PRONTO SOCCORSO. Niente ticket al Pronto soccorso per i codici Verdi. Resta invece quello per i codici bianchi, vale a dire i casi meno gravi che dal primo gennaio sarà di 25 euro, a meno che si abbiano meno di 14 anni. 

RIFIUTI. Per l’anno 2007 almeno 5 milioni di euro delle risorse del fondo unico per la difesa del suolo, saranno destinati alla realizzazione di un sistema integrato per il controllo e la tracciabilità dei rifiuti. 

LAVORO. Saranno nominati Trecento nuovi ispettori del lavoro. L’obiettivo è quello di contrastare il “lavoro sommerso”, ma anche prevenire gli “incidenti sul lavoro e il fenomeno delle morti bianche”.
PEDAGGI AUTOSTRADALI. In arrivo nuovi aumenti per i pedaggi autostradali di alcune tratte. Le risorse confluiranno in un fondo «per contribuire al finanziamento di investimenti in infrastrutture ferroviarie». Lo prevede il maxiemendamento alla stessa legge di bilancio. Al fondo, si legge nell’emendamento, «confluiscono previo versamento all’entrata del bilancio dello Stato, gli introiti derivanti da ulteriori sovrapprezzi sui pedaggi autostradali, da istituire per specifiche tratte della rete». Le modalità di attuazione della misura sono definite con un decreto del ministero delle Infrastrutture, di concerto con il ministro dei Trasporti, sentita la conferenza permanente per i rapporti tra lo stato, le regioni e le province autonome, da adottarsi entro 120 giorni dalla data di entrata in vigore della Finanziaria. 

STOP BUSTE DI PLASTICA. Dal 2010 in Italia saranno vietate le buste per la spesa non biodegradabili. 

RANDAGISMO. I comuni destineranno almeno il 60% dei fondi che ricevono dallo stato per la lotta al randagismo per “attuare piani di controllo delle nascite incruenti attraverso la sterilizzazione”. 

Leave a Reply