PROSTITUZIONE:TORINO;DA CENTRODESTRA CAMMINATA PER LEGALITA’

Posted by

Toh guarda, si parla nuovamente di prostituzione! Quelli del PDL hanno una bella faccia tosta! D’altra parte chi meglio di loro può trattare l’argomento? Possono parlare sia a nome dei Clienti che dei Professionisti, tra le loro fila ci sono entrambi i casi! Detto ciò, organizzare una roba ipocrita e falsa come la marcia contro la prostituzione per alzare il clima di scontro in comune è una roba veramente ridicola! Fa bene il consigliere regionale Nino Boeti che molto brevenente risponde così:

Nell’ultimo decennio il PdL e la Lega hanno governato per otto anni. Il Ministro degli Interni si chiama Roberto Maroni, ed è della Lega. Il Presidente della Regione Piemonte è Roberto Cota, della Lega. Il prefetto ed il questore non mi risultano essere iscritti o simpatizzanti del PD. Allora, perché non si rivolgono a loro per risolvere il problema della prostituzione, anziché marciare contro Sergio Chiamparino che, come sindaco, non ha competenze in materia di ordine pubblico? E le famose ronde, che avrebbero dovuto difendere i cittadini, che fine hanno fatto?

Il giorno in cui PdL e Lega la smetteranno di raccontare balle sulla sicurezza e la legalità e si assumeranno le loro responsabilità, quello sarà davvero un bel giorno per la democrazia.

Per quanto riguarda le prostitute, consiglio ai promotori della marcia di rivolgersi al Presidente Berlusconi, che pare essere un attento conoscitore dell’argomento.

Sotto l’ansa della manifestazione

(ANSA) – TORINO, 27 SET – A Torino alcuni esponenti del centrodestra hanno organizzato una ‘camminata per la legalita’ contro la prostituzione. L’appuntamento e’ fissato domani sera alle 20.30 all’angolo fra le vie Servais e Pietro Cossa, in un’area periferica della citta’. Vi parteciperanno alcuni comitati spontanei di zona, e fra gli esponenti politici il consigliere regionale Gian Luca Vignale, del Pdl.

‘La marcia – spiegano gli organizzatori – vuole essere un grido di protesta verso il sindaco di Torino Sergio Chiamparino e tutta la sua giunta che da anni non si occupa della zona, abbandonando le periferie torinesi al degrado e alla prostituzione, e costringendo gli abitanti ad assistere a spettacoli di mercificazione umana indegni di una citta’ democratica, e obbligandoli tutte le mattine a imbarazzanti slalom tra i preservativi’.

‘La prostituzione – afferma Vignale – e’ un problema che va affrontato senza ipocrisie ma con responsabilita’ e azioni incisive. Chiamparino e la sua giunta non possono continuare con la politica dello struzzo, ma devono trovare soluzioni a un problema che rischia di danneggiare un intero quartiere, permettendo che giovani donne vengano ridotte in schiavitu’ sotto gli occhi di tutti’. (ANSA).

Leave a Reply