Regionali 2010

Posted by
Questo periodo lungo e teso di campagna elettorale, si chiude nel peggiore dei modi, ovvero perdendo le elezioni. Perdendo per un pugno di voti, ovvero 9372. Un numero così ridicolo che veramente lascia in bocca, qualcosa di peggio rispetto l’amaro.
I sondaggi come al solito non hanno preso niente e non hanno puntato sul fattore emozionale, una cosa che succede solo all’interno dell’urna. Partendo dal presupposto che anche il mio partito gode di questo fattore, esiste una fascia di popolazione che sceglie solo all’interno della cabina elettorale. Gente che magari sa anche che la lega non ha fatto e non farà mai nulla per loro, però si fa prendere dal fattore emozione e la votano lo stesso. Così come anche la lista del comico genovese. Scommetto che la prima cosa che faranno gli eletti sarà rinunciare al gettone di presenza, ai rimborsi spesa ed ai soldi per il gruppo perchè loro sono diversi e non fanno parte della casta. Oggi festeggiano per il risultato conseguito, sono contento per loro, io, non ci trovo nulla da festeggiare. I grillini che predicavano l’inutilità degli inceneritori e della tav, forse ora sono contenti di poter avere come interlocutore Roberto Cota. Ora che potranno dire la loro (senza che conti nulla), saranno contenti!
Per quanto riguarda il PD, il mio partito, abbiamo perso un punto e mezzo rispetto alle europee, un po’ meno di IdV. Dove li abbiamo persi? Credo ad Alessandria, la dove abbiamo perso tutto il resto della regione. Si puntava infatti ad ottenere un buon risultato a nel torinese e nell’alessandrino. Mah, in ogni caso è andata così, bisogna capire ed intercettare l’astensionismo, dato che è di gran lunga proveniente dal nostro elettorato. Quando ero piccolo e l’astensionismo era alto, eravamo contenti perchè si diceva che erano i ricchi ad andare al mare, ora che quei ricchi sono diventati ricchissimi e si sono annoiati del mare, ci lasciano andare i poveri, che tra un finanziamento e l’altro si tolgono più soddisfazioni della classe abbiente. Di fatto la classe operaia infatti ha votato Lega e PdL, noi abbiamo tenuto solo tra i fedelissimi, senza andare avanti recuperando consenso.
Per concludere auspico che all’interno del mio partito, si riapra un dibattito serio, che si riconoscano gli errori e che non si cerchi di dare solo le colpe agli altri. Bisogna lasciare da parte l’IO e ricominciare dal NOI e dall’idea di gruppo.
Lasciatemi ora togliere qualche sassolino dalle scarpe. Tanto per cominciare una nota alle donne del mio partito: Monica Cerutti 2541 preferenze, eletta, Eleonora Artesio 4217 preferenze, eletta, Claudia Porchietto 11850 preferenze, eletta, Caterina Ferrero 8398 preferenze, eletta, Barbara Bonino 7988 preferenze, eletta. Come mai solo da noi non riuscivate ad essere elette? Solo da noi c’erano i pescicane? Brava Gianna Pentenero, coraggiosa, intraprendente e premiata! Per la serie: la coerenza paga, Scanderebech, dopo aver cambiato per l’ennesima volta partito resta fuori con 5747 preferenze! Pensate che la figlia Federica mi ha cancellato dalle amicizie di Fb la settimana scorsa perchè ad un suo lamentarsi della grandezza della scheda elettorale, io le ho solo fatto notare che assieme a suo padre, contribuiva alle dimensioni della stessa! Tiè!! Complimenti anche al rinnovamento sbandierato da Cota, che nel listino si porta dietro la già parlamentare Maccanti, il gia parlamentare Roberto Rosso, ed altre persone tutt’altro che nuove alla politica (PS Ci tengo a precisare che il listino di Bresso, era veramente uno skifo!!). Complimenti anche a chi dopo aver rivendicato posti nel mio
partito, scappa per tentare la fortuna altrove ottenendo magri risultati!
Sono contento però del buon risultato ottenuto a Moncalieri, dove in un mese circa, abbiamo costruito un candidato sindaco e gli abbiamo cucito una buona squadra attorno, contento anche per Venaria, dove vedendo lungo, abbiamo fatto le primarie e scelto il miglior sindaco possibile. Complimenti al vecchio sindaco espulso dal PD che sarà consigliere di opposizione!
In ogni caso, poteva andare peggio… Poteva Piovere!
Ps, Auguri sinceri a Roberto Cota, da te, per dirla come un mio amico, CI ASPETTIAMO LA SVIZZERA!
PS2 Grazie a tutti coloro che hanno votato Bresso, Pd e scelto come consigliere Roberto Placido!

4 comments

  1. Caro Bianco,

    mi piacerebbe discutere di persona sulla tua analisi ipocrita e ricca di ignoranza.

    l’analisi non ipocrita e concreta si argomenta con i fatti.

    noi non abbiamo consegnato nulla a nessuno e tu lo sai bene…non vendere fuffa come tenta di fare qualche tuo amico del PD…

    il PD perde 200.000 voti…inoltre 8% di astensionismo e una bella percentuale di persone che sono andate a votare e ha lasciato schede nulle o bianche…

    Innanzitutto informiamo l’elettore di come tecnicamente si vota per non avere la scheda annullata…cosa che noi abbiamo fatto…in secondo luogo tengo a ricordarti che noi abbiamo preso 90.000 voti…e la coalizione di centrodestra ha solo confermato praticamente i voti presi in precedenza…

    se c’è qualcuno che ha consegnano il Piemonte a Cota, questo è il governo Bresso, che se avesse governato bene si troverebbe ad avere un 60%, e non avrebbe perso 200.000 voti…ovvero il 20% dell’elettorato…noi abbiamo avuto il 4%…

    a tutti coloro i quali pensano di avere la soluzione della sconfitta in tasca, i calcoli matematici e l’analisi effettiva, politica e sociale, della sconfitta.

    guardate al vostro interno…e leggi cosa dice la tua ex-presidente della regione:

    Ve lo dice lei stessa su LaStampa di oggi:

    «Elettori dei Verdi e della Federazione della sinistra hanno votato per il partito e poi indicato come presidente il grillino Davide Bono», spiega la presidente.

    Chi sono? Lo stesso Esposito, ad esempio. Ma anche il sindaco di Torino, Sergio Chiamparino e il presidente della Provincia, Antonio Saitta che hanno avuto, anche per le «cariche istituzionali che ricoprono un atteggiamento più radicale della Regione che nei fatti, però, ha sempre agevolato l’iter dei lavori»

    Con questo consiglio a tutti i politicanti di mestieri di informare elettori (e non) con fatti e non con fuffa per giustificare colpe interne…almeno tu che fai parte dei giovani.

    Con rispetto e simpatia.

    saluti

    Domenico Monardo

    Organizer Collegno a 5 stelle
    Organizer Grugliasco a 5 stelle

  2. Caro Domenico,
    tanto per cominciare benvenuto sul mio blog.
    il pd perde dei voti, questo mi pare certo, lo scarto però tra i due presidenti è di 9372 voti. Penso che questo scarto lo si debba allo scarso risultato di alessandria. Anche questa è matematica.
    Il problema del voto disgiunto, l’ho fatto presente io personalmente alla presidente uscente la settimana prima del voto, ne ero a conoscenza ed ho cercato in qualche modo di arginare la cosa, resta il fatto che aveva ragione chiamparino, quando già verso la fine degli anni 80 ci raccontava che esiste una fetta di elettorato di sinistra che ama stare all’opposizione. Questa fetta raccoglie dal 4 al 7%. Mi dispiace dover constatare che anche nel 2010, queste persone non sono cambiate. Detto ciò, ora una domanda la faccio io a te, anzi, ne ho due se permetti:
    1 cosa pensa di cambiare davide bono in regione? (oltre al suo conto corrente intendo)
    2 perchè davide bono oltre ad essere candidato presidente, era anche candidato consigliere?
    Quando vuoi fare due chiacchiere dal vivo, non devi fare altro che cercarmi! 😀

  3. 1 cosa pensa di cambiare davide bono in regione? (oltre al suo conto corrente intendo)

    Prima di tutto, informati…il conto corrente sarà sempre uguale perchè se non lo sai tutti i candidati hanno firmato un accordo secondo il quale la retribuzione del consigliere eventuale sarà intorno ai 2000 euro mentre il resto rimane all’interno del gruppo per attività con e per i cittadini, nonchè immagino anche dare un supporto ai meetup presenti sul territorio (tipo collegno e grugliasco).

    Davide Bono in regione significa ad oggi 90.000 cittadini in regione.
    Ciò che vogliamo portare avanti è scritto sul programma, e quello che non è scritto saranno le proposte dei cittadini (90000+n).

    Questo ci differenzia dalla politica di partito. Entra 1 entrano tutti…partecipazione e collaborazione.

    2 perchè davide bono oltre ad essere candidato presidente, era anche candidato consigliere?

    Perchè democraticamente all’interno dei meetup, blog, riunioni etc etc abbiamo deciso che sarebbe stato lui la persona a candidarsi presidente e la persona che, nel caso avessimo raggiunto il 3% sarebbe entrato come consigliere regionale…una sorta di primarie a porte aperte…e se avrai notato, avendo anche il secondo consigliere è entrato anche un amico di Cuneo, Fabrizio Biolè, ma sarebbe potuto entrare anche qualcun altro, a discrezione dei cittadini.

    Spero di aver chiarito i tuoi dubbi…ora ho io qualche domanda per te…

    1) Come PD pensate di allargare le vedute e rendervi moderni politicamente e sul territorio o continuerete a celarvi in giustificazioni che non portano a nulla e aggravano solo una condizione di imbarazzo?

    2) Come pensavate di poter vincere con una coalizione che andava dall’UDC a Rif.Com e tacendo su temi importanti tipo TAV?

    3) Come spieghi l’enorme quantità di schede nulle e bianche? (i nostri voti sono tutti praticamente validi)

    4) Non pensi che certi personaggi potrebbero e dovrebbero lasciare posto ai giovani, visto che è la generazione di oggi che conosce la vera situazione in cui viviamo?

    5) Cosa pensi del fatto che al vostro interno alcuni personaggi importanti abbiano votato Davide Bono invece che Bresso?

    6) Con le tue affermazioni mi stai dicendo che alla fine all’interno del PD e della coalizione non andate d’accordo…del pericolo disgiunto…ma dati alla mano come 5 anni fa il centrosinistra vince a Torino, ma perde nelle altre province…come mai? in questi 5 anni non c’era tutto il tempo di lavorare sul territorio e investire sulle province ‘deboli’ in modo poi da non dover rincorrere 10.000 voti? Noi abbiamo praticamente solo lavorato sul territorio e sulla rete…senza spazi televisi, di stampa, radiofonici, senza chiedere il voto, addirittura trovandoci coperti qualunque spazio sui tabelloni elettorali…non pensi sia il caso di fermare il discorso e fare autocritica piuttosto che attaccarsi ai voti? come dicevo nel primo post, se un governo regionale governa da ‘dio’ e sa gestire certi eventi non ha bisogno di ‘sperare’ nè pensare di perdere…no? 200.000 voti persi sono tanti…

    Avendo risposto ai tuoi quesiti spero troverai il tempo di rispondere anche a tutti i miei…tutti però…

    Per quanto riguarda il fare 2 chiacchere, quando anche tu vorrai sai come trovarmi…

    saluti

    Domenico Monardo

    Organizer Collegno a 5 stelle
    Organizer Grugliasco a 5 stelle

Leave a Reply