STAZIONE DI GRUGLIASCO.

Posted by

Il Vice Ministro alle Infrastrutture e Trasporti Roberto Castelli ha risposto quest’oggi all’Interrogazione presentata dal Sen. Mauro MARINO relativa alla mancata attivazione della fermata ferroviaria Borgata Paradiso a Grugliasco (Torino).

“Apprendiamo con soddisfazione che sono state aggiunte altre tre coppie di collegamenti regionali (oltre ai tre precedenti), ma non possiamo accettare che il Vice Ministro Castelli scarichi la responsabilità sulla Regione Piemonte, che ha stanziato 100 mila euro affinché si potessero rispettare gli accordi, né tanto meno sull’Agenzia per la mobilità metropolitana, che è disponibile a riconoscere un maggior aggravio di costo e a cui è stato richiesto di avere una sorta di contratto a catalogo.
L’obiettivo del protocollo d’intesa siglato nel 2002 con RFI era principalmente quello dell’orario cadenzato, ovvero un passaggio all’ora per sette giorni su sette, affinché il nodo di Grugliasco potesse a pieno titolo essere inserito all’interno del sistema ferroviario metropolitano torinese. Grugliasco è una cittadina importante non solo perché conta 40.000 abitanti ed è sede di un importante distaccamento dell’università, frequentato da circa 3.000 studenti, ma anche perché, di fatto, diventerà l’insediamento dell’intero polo universitario scientifico torinese.
Ipotizzare che tutto ciò possa avvenire con un aumento superiore al 100% del costo del servizio, significa non solo non mantenere fede al protocollo d’intesa, ma soprattutto porre condizioni particolarmente vessatorie che potrebbero sembrare a qualche malpensante corrispondere più ad una logica ricattatoria che non di tutela per quello che in fin dei conti è un servizio pubblico”.

Sen. Mauro MARINO
Parlamentare PD Piemonte

Leave a Reply